Newsletter

Name:
Email:

UNA QUESTIONE DI SCELTE…

Siamo chiamati giorno dopo giorno, istante dopo istante a fare delle scelte, vicine o lontane da noi e non sempre si ha il tempo di pensare, sapere e capire se siano giuste o sbagliate… il tempo scorre e bisogna fare o no una scelta.

In questi giorni ho dovuto fare delle scelte ed in esse hanno giocato numerosi fattori: il tempo a mia disposizione, il numero delle tracce in relazione ad esso e la tensione che una registrazione in studio porta con se; oltre al fatto che può capitare di capovolgere decisioni prese in favore di nuove perché non sempre si sceglie ciò che si vuole ma ciò che si può e si deve rispetto a fatti e circostanze che si possono presentare ed ogni esecuzione è solo e soltanto la fotografia di un momento. 

Tra l’altro per me il concetto di suono legato al gusto e al tatto è un fatto del tutto soggettivo poiché reputo la musica ed il suono qualcosa di strettamente personale.

Il tutto è avvenuto presso Officina Musicale di Francesco Saponari, Giuseppe Mariani, Giuseppe Saponari a Castellana Grotte.

È qui che il mio terzo CD ha preso forma grazie a Believe Digital Italia, alla professionalità di Giuseppe Mariani (fonico) ed al meraviglioso Steinway & Sons model D del 1917 di Farina Pianoforti (Ostuni); un lavoro completamente nuovo per Piano Solo che sono orgogliosa di aver dato alla luce perché ricco di tante sfumature legate agli stati d’animo più disparati che spesso mi piace combinare insieme come fossero una tavolozza di mille colori differenti.

Lo strumento è il mezzo con il quale la musica riflette lo stato d’animo dell’esecutore. 

Suonare uno strumento così antico e prezioso come lo Steinway & Sons model D ricco di tanta storia, anche in RAI, è stata  u n a   e m o z i o n e   i n c r e d i b i l e . Basti pensare al fatto che calca i più grandi palcoscenici del mondo ed è scelto della stragrande maggioranza dei più grandi pianisti a livello mondiale (Arturo Benedetti Michelangeli, Martha Argerich, Daniel Barenboim e molti altri ancora)

Mitsuki Uchida (artista Steinway) scrive: ”Quando inizi a suonare uno Steinway D, la tua musica cambia. Ti fa entrare in un mondo nuovo. Possederne uno è un vero privilegio.”

Posso dire di aver trascorso una settimana all’insegna del  s u r r e a l e  inteso come intensità e vastità della bellezza e della purezza del suono.

Con uno strumento del genere tutto è possibile, eppure, delle scelte metriche e timbriche sono state fatte… perché, come la vita, anche la musica è una questione di scelte! 

 

“Ricercatore per passione, Dirigente per vocazione, Imprenditore per caso.”

Due magnifiche serate appena trascorse all’insegna della musica pop internazionale… e non solo! 

Protagonista di entrambe le serate la MAXIMAorchestra e la strepitosa voce di Sarah Jane Morris, artista di fama internazionale e come Special Guest: TONY RÉMY alla chitarra.

La particolarità di questa bellissima realtà pugliese è che si avvale di arrangiamenti originali, cuciti su misura per la MAXIMAorchestra… tutto grazie all’intuizione e all’idea vincente del sig. Paolo Tittozzi che, come spesso dice di se, è “Ricercatore per passione, Dirigente per vocazione, Imprenditore per caso.”

Lui, avulso dalla musica ma completamente immerso, è stato capace di creare una realtà davvero stupefacente per contenuti, repertorio e unicità degli arrangiamenti, da lui stesso commissionati personalmente secondo l’indole di ciascun arrangiatore… da Vince Tempera a me medesima, da Antonio Molinini a Giacomo Battista e così via. 

Per me orchestrare e, perché no, anche giocare con brani famosi del cantautorato italiano di L.Dalla, della musica rock di D.Bowie, della musica R&B/Soul di J.Brown, fino alla classica di A.Vivaldi ed altro ancora, è sempre stimolante… ancor più per un progetto di nicchia come questo! 

È stato bello confrontarsi con capolavori come EVERY LITTLE THING SHE DOES IS MAGIC di Sting, THE MUSIC OF THE NIGHT di A.L.Webber, SUMMER, ovvero L’ESTATE di A.Vivaldi… and so on

Paolo Tittozzi… un vero “visionario”, nel senso più bello del termine, lungimirante come pochi, come spesso lui ama definirsi, un lucido folle.

Grazie a lui, a marzo scorso ho avuto la possibilità e l'opportunità di arrangiare un brano di Sarah Jane Morris (I’M A WOMAN) da lei stessa interpretato divinamente nella serata del 18 marzo 2017 presso il Teatro Comunale di Corato (Special Guest TONY RÉMY alla chitarra e M° Roberto Ottaviano al sax) ed, il 20 (Cinema Teatro Impero Trani) e il 21 (Teatro Palazzo Bari) ottobre, ho avuto ancora una volta la gioia, l’onore e il piacere di rivivere la stessa magia di quella serata, perché Sarah con la sua voce riesce ad incantare e a scaldare il cuore di chi l’ascolta.

Grazie Paolo!!! Persone come te sono una risorsa per la nostra terra e per attività artistiche che ormai scarseggiano sempre più di fondi per sostentarsi. 

Tu con la tua semplicità e la tua audacia hai contribuito a concretizzare una realtà parallela e realizzare il sogno di molti!

L U N G A   V I T A   A  L    R  E ! ! !

 

Il sogno…

Ci vendono i sogni come qualcosa di astratto... in realtà il sogno è già qui e ora!  Fare quello che ci piace è già cavalcare il sogno… un passo dopo l’altro ed ecco che il sogno si materializza!

In questi lunghi mesi mi sono sempre chiesta se ce l’avrei fatta ma non importava saperlo veramente… era bello crederci lì per lì, in ogni istante, battito, palpito… respirare per quell’obiettivo e vivere il sogno che una volta raggiunto si sarebbe trasformato in uno step ormai raggiunto, verso un nuovo obiettivo… una nuova realtà verso un nuovo sogno…

È incredibile come una telefonata può cambiarti la vita, l’umore, la giornata… nel bene e nel male!

Era la seconda volta che accadeva… la prima, per un primo premio assoluto di un concorso di composizione ed ora… il Web Talent V.I.T.A.!!!

Non riuscivo a crederci, eppure, durante tutti questi mesi non avevo fatto altro che sognarlo ad occhi aperti e credere con tutta me stessa che sarebbe potuto accadere!!!

È proprio vero... i sogni si materializzano e tutto è possibile a chi crede!

L’emozione nel ricevere quella telefonata è stata così forte da contrarre improvvisamente dentro tutta l’emozione. Fin dal primo istante avevo percepito ed intuito ma sono stata in silenzio ad ascoltare, titubante e certa allo stesso tempo che tutto sarebbe andato bene… un po’ perché me lo sentivo e un po’ perché avevo la certezza del sostegno di molti di voi!

Non so realmente cosa sia cambiato dopo quella telefonata, devo ancora scoprirlo, ma so che se davvero vuoi qualcosa, trovi il modo di prendertela!

Riflettendoci bene, inizialmente chiunque mi avrebbe dato per spacciata… la mia musica era semplice e priva di fronzoli, era una musica che non aveva pretesa alcuna se non la volontà di parlare al cuore; tra l’altro era solo strumentale, non una parola, in un contesto pieno di artisti validissimi che avrebbero potuto essere nuove stelle del pop, rock e della musica che oggi si ascolta… “ai ragazzi piacciono le canzoni da cantare a squarciagola in macchina, da soli o con gli amici, con lo stereo a palla” (come recitava il commento di una fan, ovviamente non mia). 

Col senno di poi, a pensarci bene, avrei potuto scoraggiarmi da sola… le mie non erano  c a n z o n i .  Eppure ho voluto crederci ed ora sono qui a godere con voi della vittoria!!!

È arrivata, contrariamente ai commenti di chi diceva che in Italia non c'è spazio per me e per la mia musica, che col mio genere non ero adatta a questo Talent... G R A Z I E  Believe Digital Italia per aver dimostrato che volere è potere e che nella vita, come nella musica, non ci sono limiti... i limiti sono solo nella nostra mente…

  

Finalista di V.I.T.A.

Tra gli oltre 150 iscritti alla fase di casting, solo in 15 siamo passati in Finale!

Non avrei mai pensato di riuscire a superare le fasi di casting, lancio, semifinale e di contendermi ora la finale ma grazie a voi tutto questo è stato possibile!

Mi ritrovo così a giocarmi un’opportunità davvero importante, la vincita di un contratto discografico!

L’impegno è notevole ma la gratificazione è tanta!

In questi mesi in tanti mi avete dimostrato di credere in me e nella mia musica e questo è davvero molto bello…  così, ora tutti insieme ci giochiamo l’accesso alla F i n a l i s s i m a, che sarà seguita da Massimiliano Longo, direttore di AMI e dai membri della giuria di qualità, composta da Vince TemperaUmberto IervolinoEnrico MolteniGiovanni GulinoGiordano Sangiorgi e Luca Stante.

Semplicemente Te, il brano in gara per questa fase del WebTalent V.I.T.A. (Video Interactive Talent Awards), mi ha dato la possibilità, ancora una volta, di confrontarmi con i generi più disparati e così, nonostante il linguaggio classico, ci stiamo posizioniamo tra i primi 3… ma la gara è ancora aperta e continua fino al 22 novembre, termine ultimo nel quale saranno le views a decretare il vincitore! 

Essendo finalista dell’innovativo video-web talent V.I.T.A., organizzato e promosso da Believe Digital e da Zimbalam, ho potuto godere di uno spazio tutto mio, attraverso un’intervista, su All Music Italia, il portale della Musica Italiana.

Nell’intervista presento il mio percorso artistico nella musica fino ad oggi, il brano ed il video in questa fase di gara, descrivo il perché ho scelto di partecipare a V.I.T.A. e parlo di come bisognerebbe dare più spazio alla musica classica che ha fatto ed ancora fa la storia di questo paese nel mondo con le sue opere.

Ti invito, perciò, a leggere la mia intervista su All Music Italia ed a visualizzare Semplicemente Teesortandoti ad esprimere il tuo parere nei commenti sotto al video, in modo da diventare tu parte attiva di quello che sarà il mio destino nel corso delle fasi finali del contest! 

Grazie, Daniela

 

DENTRO ME

A due settimane dall’inizio della semifinale del Video Web Talent VITA, che vede confrontarsi artisti di vario genere musicale in una lotta fino all’ultima views, tantissime le visualizzazioni, like, condivisioni, commenti ma soprattutto tantissimi messaggi, intensi, particolari e intimi, così come molti di voi hanno definito “Dentro me

Mi avete scritto davvero in tanti, ragazzi e adulti, profani e adepti, registi e produttori di cinema e musica, alcuni descrivendomi scene di storie immaginarie che hanno percorso e vissuto attraverso “Dentro me”, altri dicendomi: “manda a me i brani, te li produco io!”
Ad ogni modo è davvero divertente leggere i vostri pareri, alle volte anche totalmente contrastanti… a conferma che non esiste una verità assoluta e che la verità è qualcosa che aleggia dentro noi stessi proprio come “Dentro me” e che si riflette espandendosi al di fuori di noi, oscillando tra giusto e sbagliato…
Sarebbe davvero bello arrivare con lo stesso calore e la stessa intensità a fine gara e so che ci proveremo!
Fa caldo e molti di voi sono in vacanza ma l’obiettivo è qualcosa di molto più forte!
Sono grata a ciascuno di voi per le numerose condivisioni partite in massa e che ad onde hanno invaso e invadono la Home di Facebook, segno tangibile del vostro sostegno.
Io e la mia musica non bastiamo… è solo vostro il potere di farla bastare, perciò, se ci credi, visualizza e fai visualizzare più che puoi… solo attraverso un elevato numero di visualizzazioni posso arrivare in finale e provare a conquistare “quel” primo premio che prevede un contratto discografico del valore di 15.000 euro con Believe Digital!
Grazie a te che lo farai e che lo stai già facendo!